itzh-TWenfrdeptrues

Visioni Corte Film Festival, al via la XI Edizione a Gaeta

104 Cortometraggi selezionati tra oltre 2000 giunti in selezione, 77 opere in concorso, 27 opere fuori concorso, 1 proiezione speciale fuori concorso (anteprima europea); 44 Nazioni rappresentate provenienti dai 5 Continenti. Diverse le premiere: 3 anteprime mondiali, 6 anteprime europee e 17 anteprime italiane. Sono i numeri della selezione ufficiale della 11^ edizione di Visioni Corte International Short Film Festival, uno dei maggiori eventi italiani dedicati al cortometraggio, che si svolgerà a Gaeta dal 17 al 24 Settembre 2022.
 
 
 
IL MANIFESTO
 
Il messaggio che sottende questa edizione è “Il Cinema ci sostiene”, che vuole essere un auspicio in tempi caratterizzati da troppi eventi negativi, non ultimo quello della guerra. Il festival, infatti, vuole farsi portavoce di valori positivi e di rinascita sociale che solo la cultura è in grado di veicolare. L’immagine di quest’anno, realizzata dalla disegnatrice professionista Mirka Perseghetti (Goccioline), è un acquerello che rappresenta una ragazzina che volteggia su una altalena formata da una pellicola di fronte il panorama della città di Gaeta.
 
 
 
I CORTOMETRAGGI
 
I 104 cortometraggi che fanno parte della selezione ufficiale rientrano nelle varie sezioni in gara: Animando (animazione), Stop & Doc (documentari), Sguardi dal Mondo (fiction internazionale), Gemme Italiane (fiction italiana) e Kiddos, dedicata prettamente a bambini e adolescenti protagonisti con storie tutte diverse tra loro e spesso difficili. Le due sezioni non competitive sono Germogli di Cinema, composta da cortometraggi considerati innovativi e meritevoli di interesse ed estremamente particolari, e Meridiani, un focus dedicato a cortometraggi provenienti da un singolo Stato che quest’anno sarà dedicato alla nazione Francia. Oltre 1.100 minuti di programmazione che darà tanto spazio ai generi cinematografici ma anche tanta commedia e un’attenzione particolare a tematiche attuali come i diritti umani, identità sessuale, diritto all’infanzia, rapporti familiari e la guerra. Diverse opere sono state selezionate in festival importanti come Cannes, Venezia, Tribeca, Sundance e altri e molte saranno proiettate in anteprima europea e italiana.
 
 
 
LE GIURIE TECNICHE
 
I vincitori saranno decretati da cinque giurie tecniche composta da personalità ed esperti del mondo del cinema: per la sezione “Gemme Italiane”, Carlo Griseri, critico cinematografico e curatore del portale Cinemaitaliano.info; Adriano Pantaleo, attore e regista; Stefano Pesce, attore e regista; Adelmo Togliani, attore, sceneggiatore e regista; Elisabetta Villaggio, regista, sceneggiatrice e scrittrice; per “Sguardi dal mondo”, Marie Boissard, attrice francese; Bridget O’Driscoll, sceneggiatrice e regista irlandese; Juan Riedinger, attore e regista canadese; Alice Rotiroti, regista e sceneggiatrice; Hamed Soleimanzadeh, critico cinematografico iraniano; per “Kiddos”, Cristiana Astori, scrittrice e traduttrice; Annick Emdin, scrittrice e sceneggiatrice; Alessandro Izzi, critico cinematografico e co-direttore rivista “Close Up”; Ferdinando Maddaloni, attore, regista e actor’s coach; Nunzia Schiano, attrice; per “Animando”, Rosalba Colla, direttore artistico Animaphix; Luca di Cecca, regista, sceneggiatore, 3D artist; Giancarlo Marzano, sceneggiatore Bonelli (Dylan Dog e altri); Mirka Perseghetti, illustratrice; Predrag Radanovic, regista e animatore 3D croato; per “Stop & Doc”, Massimo Bondielli, regista; Carmine Fornari, documentarista Rai; Marco Gallo, filmaker e direttore artistico Sicily Movie Film Festival; Ado Hasanovic, regista bosniaco; Elia Moutamid, attore e regista italo-marocchino. Quest’anno si affianca anche la speciale giuria SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani), composta da Domenico Palattella e Ignazio Senatore.
 
 
 
MOSTRA UGO TOGNAZZI
 
Quest’anno il festival ospiterà anche la mostra dedicata al grande attore Ugo Tognazzi nel centenario della nascita e che si intitolerà “100 volte Ugo Tognazzi – Una vita fuori dagli schemi tra cinema, tv e jet set”. La mostra, che avrà luogo presso la Pinacoteca Comunale “Antonio Sapone” di Gaeta, contiene scatti inediti di Ugo Tognazzi provenienti dall’Archivio Riccardi di Roma, riconosciuto di interesse nazionale dalla Soprintendenza Archivistica del Lazio. Per la prima volta saranno mostrati al pubblico momenti in cui Tognazzi è ritratto sul set (in particolare durante la lavorazione dei film Liolà di Alessandro Blasetti del 1964 e La Bambolona di Franco Giraldi del 1968), in tv, teatro e vita mondana.
 
 
 
L’OSPITE D’ONORE
L’attore Juan Riedinger sarà l’ospite d’onore della XI edizione di Visioni Corte International Short Film Festival. Attore televisivo e cinematografico canadese, emigrato negli Stati Uniti, Juan Riedinger è nato a Banff il 27 febbraio 1981. È noto al grande pubblico per la sua partecipazione alla serie Netflix “Narcos”, in cui interpreta il narcotrafficante Carlos Lehder, e attualmente fa parte del cast di “NCIS: Los Angeles”, dopo aver militato in altre serie di successo come “Smallville”, “Supernatural” e “Riverdale”. Al cinema, dopo il debutto nell’horror “The Entrace” (2006) di Damon Vignale, rimane nel genere e appare nelle pellicole: “Black Christmas – Un Natale rosso sangue” (2006); “Aliens vs Predator 2” (2007); “Ultimatum alla Terra” (2008); “Hardwired – Nemico invisibile” (2009); “Jennifer’s Body” (2009) di Karyn Kusama con Megan Fox, Amanda Seyfried, Adam Brody e J.K. Simmons ed “ESP – Fenomeni paranormali” (2010). Attualmente è nel cast di “NCIS: Los Angeles”. Il suo primo cortometraggio da regista “A snake marked” è stato selezionato alla 8^ edizione di Visioni Corte Film Festival e vincitore per la miglior canzone originale. Attualmente è impegnato nello sviluppo del suo primo lungometraggio da regista, intitolato “With the Wolves”.
 
 
 
EVENTI COLLATERALI
Non mancheranno incontri con gli operatori del settore per discutere sul futuro del cinema. Sono due gli incontri che si alterneranno nel pomeriggio di Venerdì 23 Settembre, presso il Club Nautico di Gaeta. Alle ore 17,30 si parlerà di “Green Festival & Production: per un cinema più sostenibile”, incontro in collaborazione con l’Associazione “Air3”. Interverranno: Martin Alan Tranquillini, Ceo Film Producer Abisso Studio; Sandy Malnic, consulente ambientale Abisso Studio; Rosalba Colla, direttore artistico Animaphix Film Festival; Marco Gallo, direttore artistico Sicily Movie Film Festival e videomaker; Federico Pommier, direttore artistico Molise Cinema e consigliere AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema. Modera: Gisella Calabrese, direttore artistico Visioni Corte Film Festival. Seguirà alle ore 18,30 l’incontro dal titolo “Il futuro del Cinema Italiano” che vedrà alternare gli interventi degli attori e registi Adriano Pantaleo, Stefano Pesce e Adelmo Togliani. Modera Carlo Griseri, curatore del portale Cinemaitaliano.info. Due le presentazioni di libri: la collana editoriale di “Visioni di Cinema – Quaderni di Visioni Corte Film Festival” (Ali Ribelli Editore), con i volumi dedicati a Pier Paolo Pasolini, Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman nel centenario della nascita (Lunedì 19 Settembre, ore 18.30 al Club Nautico), e “Tra schermo e realtà: 100 film e serie Tv che parlano di noi” di Alice Grisa ed Emanuele Zambon, edito da AG Book Publishing (Mercoledì 21 Settembre, ore 18.30 al Club Nautico).
 
 
 
FESTIVAL GREEN
 
Il festival, da sempre sensibile ai temi della sostenibilità ambientale, adotterà un sistema di gestione sostenibile in relazione alla norma internazionale ISO 20121 “eventi sostenibili”, seguendo le linee guida del Protocollo Festival Green adottato dall’AFIC (Associazione Festival Italiani di Cinema), in condivisione con il Ministero della Cultura e il Ministero della Transizione Ecologica, che indica le azioni da compiere nel processo di adeguamento ambientale dei festival cinematografici.
 
 
 
I PATROCINI
 
Visioni Corte International Short Film Festival è realizzato grazie al contributo della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Mibact, della Regione Lazio, dell’Alto patrocinio del Parlamento Europeo, dei patrocini di Enit – Agenzia Nazionale del Turismo–, della Provincia di Latina, del Comune di Gaeta che fa parte dell’AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema –, del FEDIC –Federazione Italiana Cineclub –  e del Coordinamento Festival Cinematografici Campania.
 
 
 
Per visionare il programma completo e il catalogo del festival: www.visionicorte.it
 
 
Per info:
 
Associazione Culturale IL SOGNO DI ULISSE
 
Tel. 0771.663035 – Cell. 340.2753738
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.visionicorte.it
 
Visioni-Corte-Film-Festival-2022.jpg

Gaeta, al via la seconda edizione dell’evento ‘Giovani oasi si raccontano’

“Diranno che non puoi farcela. Non crederci. Segui il miraggio dei sogni e trova la tua oasi felice”. Questa è la mission di Desert Miraje®, brand di Comunicazione Positiva e Sviluppo personale che per il secondo anno a Gaeta si fa promotore dell’iniziativa “Giovani oasi si raccontano – Music & Network”, presentata lo scorso 27 luglio in Aula Consiliare del Comune di Gaeta in conferenza stampa.

Con il patrocinio della Regione Lazio, il Comune di Gaeta, ANG – Agenzia Nazionale per i Giovani e UCID, gli eventi di Diversity&Inclusion apriranno uno spaccato su alcune delle principali tematiche sociali e di attualità nel Golfo di Gaeta, durante apericena sofisticati in location di prestigio con musica dal vivo e spettacolo.

SERAPO, GAETA, BB, A CASA DI LIDIA, BB GAETA

Trattasi di due appuntamenti serali con protagonisti i giovani del territorio, con l’obiettivo di portare alla luce testimonianze dirette di giovani e giovanissimi, storie che possano ispirare, ma anche aiutare a conoscere meglio le nuove generazioni “non in fuga”.

Tra le tematiche affrontate: diversità e inclusione, sostenibilità ambientale, diritti umani, lavoro, cultura, pace, enogastronomia e arte. Per far emergere non solo le storie di vita, ma anche talenti del Golfo, alcuni giovani selezionati saranno coinvolti in esibizioni come canto, ballo, video editing e foto, scrittura e poesia.

Sarà possibile prendere parte all’iniziativa durante una degustazione di prodotti locali di giovani imprenditori del territorio, come i vini dell’Enoteca Del Golfo Telaro e una selezione di Gin, Champagne Francesi di Dandy’s, tielle di Andale e finger food di pesce fresco a km 0 di Da.Nì. Ristorante, il tutto nel rispetto della normativa anti-covid.

Tantissime le novità di quest’anno perché gli appuntamenti prevedono, accanto alla parte culturale, momenti musicali con la musica felice di Max Guadalaxara, nella meravigliosa location della Batteria La Favorita di Gaeta Medievale. Il tema sarà il miraggio nel deserto, come i giovani che sembrano restare in Italia, non a caso è stato scelto il titolo “THE MIRAGE” per la seconda parte dell’evento, al quale parteciperanno ragazzi e ragazze del territorio. Anche la location sarà allestita a tema.

Sono felice della rete che si sta creando – commenta Miriam Jarrett, ideatrice del format – la cosa che mi rende più orgogliosa è collaborare con altri giovani come me per questa seconda edizione. Tanti i ragazzi e le ragazze dello staff, come Andrea Fico per le Pubbliche relazioni, Alessia Albano foto e grafica, Irene Centola e Maria Teresa di Santo in redazione, i ragazzi dell’Ostello del Golfo per l’organizzazione. Molti sono anche i giovani coinvolti nella promozione, come Giampiero Di Cecca di Innovation Project, il gruppo di giovanissimi di Radio Spazio Blu con Max Guadalaxara, e quelli nella preparazione, come Chiara Corbo Make-up artist, Debora Feola per l’allestimento etnico, Rossella Tabacchini di Officina Tessile per gli outfit. Non mancheranno ospiti e super talenti, giovani dj e artisti, ma non voglio svelare altro”.

Anche quest’anno numerosi sono gli sponsor dell’iniziativa, tra cui si ringraziano Summit Hotel e Ciro Ristorante Pizzeria come main sponsor, La Garitta, Gaeta Inapp, Triestina Gelateria, Todis, Sal Costruzioni, Gordo. Si ringraziano altresì gli sponsor che hanno contribuito: Alges, Cismo, Da Carrettella, Bar Dell’Angolo, Amistad, Il Pinguino, Caffè Cavour, Tide Bar, Pizzeria Del Porto, Radio Bottega, Pizzeria 2000 Formia, Bar Seicento14, Ottica Karma, Stone soluzioni creative, Il Follaro, Kasa Incanto, Pesce&Pesce, Cheers, Pizzeria Medievale, Amarillo, Sirene Assicurazioni, Caboto 604, Pokeah.

Si invitano giornalisti di carta stampata, radio TV, siti web e social a diffondere l’iniziativa e a partecipare. Si prega di confermare la propria presenza alle varie serate in anticipo. Gli appuntamenti sono due:

  • Lunedì 1° agosto ore 30, Batteria La Favorita Gaeta Medievale
  • Lunedì 8 agosto ore 30, Batteria La Favorita Gaeta Medievale

Per la comunità che vorrà prendervi parte è previsto un piccolo contributo di 15 euro a ingresso, con cena, musica e bevande incluse. Per motivi di logistica e covid i posti saranno limitati. Per info e prenotazioni telefonare Miriam Jarrett 3203021487 o Andrea Fico 3408582443.

‘Perché ogni persona a suo modo attraversa un deserto, ed è grazie al suo miraggio, sogno, obiettivo, idea, speranza che continua a camminare, fino a raggiungere l’oasi. Soprattutto se è giovane, in un momento storico come questo. Un giovane che resta nella sua terra, invece di portare le proprie competenze e conoscenze altrove, va ascoltato, incoraggiato, sostenuto. Perché è il futuro, soprattutto il presente’.

locandina-the-mirage-1-scaled.jpeg

 

 

GAETA JAZZFESTIVAL 2022 XIV edizione / 14 – 17 luglio

Ecco le date del #GAETAJAZZFESTIVAL2022
Da giovedì 14 a domenica 17 Luglio 2022

GAETA JAZZ FESTIVAL 2022
XIV edizione / 14 – 17 luglio
Quattordicesima edizione del festival jazz che sperimenta e si contamina con suoni e visioni provenienti dal futuro. Quattro giornate uniche, da vivere immersi tra le tante location diffuse nello splendido borgo della Riviera di Ulisse.

In line-up:

SECRET NIGHT GANG
SERENA BRANCALE
TIGER & WOODS
RAFFAELE COSTANTINO | COCO MARIA
ENRICO ZANISI | NICOLA GUIDA
DAYKODA | BANDA MAJE | VEEZO & KIDD MOJO | ANDREA LAI
& more TBA…

Va in scena dal 14 al 17 luglio la XIV edizione di Gaeta Jazz Festival, appuntamento riconosciuto a livello nazionale come una delle rassegne più importanti dedicate alle nuove forme e alle nuove visioni della musica jazz. Sperimentazione e contaminazione guidano da sempre lo spartito di Gaeta Jazz, e se negli anni il jazz si è evoluto e sempre di più si è miscelato a nuovi suoni, il festival ha saputo carpirne lo spirito, restituendolo al pubblico attraverso performance uniche, momenti preziosi regalati da artisti provenienti da tutto il mondo.
Elemento fondante del festival è lo scenario unico e seducente in cui è immerso, Gaeta, centro storico della Riviera di Ulisse, che tra il suo borgo medievale e le sue spiagge ospita le diverse location dell’evento.
Un vero e proprio boutique festival, che anche in questa sua XIV edizione presenta una lineup di altissimo livello, con diversi live in esclusiva italiana.
Tra le anteprime nazionali il concerto di Secret Night Gang, una delle novità più interessanti del panorama soul jazz inglese. Il quintetto, proveniente da Manchester, guidato dalla splendida voce di Kemani Anderson e dalle orchestrazioni del sassofonista Callum Connell, presenterà a Gaeta Jazz l’omonimo album d’esordio, pubblicato dalla Brownswood Recordings di Gilles Peterson. Altra protagonista assoluta in lineup è Serena Brancale, una delle voci più talentuose della scena musicale italiana. Dotata di una forte inclinazione nel valicare confini sonori, il suo sound attraversa soul, funk, jazz e R&B, e sarà al festival accompagnata da una band formata da Domenico Sanna, Dario Panza ed Emanuele Triglia, presentando i brani del nuovo album “Je So Accussì”, disco che ha ricevuto pubblicamente anche gli elogi di Quincy Jones.
Lungo il territorio di confine che tocca il groove e l’elettronica trovano spazio in lineup Tiger & Woods, lo storico duo formato da Marco Passarani e Valerio Delphi, già transitato per i festival più importanti del mondo, che approdano per la prima volta a Gaeta, protagonisti di un dj-set che sarà capace di portare vibrazioni inedite al festival. Sempre in tema di djing, presente anche Raffaele Costantino, produttore e DJ, ma anche voce radiofonica tra le più stimate del nostro paese, al timone della storica trasmissione Musical Box su RAI Radio 2. Arriva dalla scuderia di Worldwide FM invece Coco Maria, tastemaker e selector messicana, specializzata in suoni provenienti da Sud America e Caraibi.
Il suggestivo concerto in piano solo all’alba, che già lo scorso anno ha lasciato dei ricordi indelebili nel pubblico del festival, vedrà protagonista a questo giro Enrico Zanisi, talentuoso pianista italiano che vanta collaborazioni con pesi massimi della scena jazz internazionale, esibitosi in tutto il mondo raccogliendo ovunque il massimo consenso del pubblico. Sempre a proposito di anteprime nazionali, altro protagonista in lineup sarà il pianista Nicola Guida, italiano ma di base già da qualche anno a Londra, che presenterà con il suo quartetto “Speleology”, l’album d’esordio che è stato accolto dalla critica internazionale come una delle uscite più interessanti in ambito jazz contemporaneo.
E ancora: il produttore Daykoda, la cui musica esplora i campi tra beat, downtempo e nu-jazz; il super-collettivo Banda Maje, più di dieci musicisti che da Salerno regalano un live irresistibile, tra funk, soul e ispirazioni cinematiche; Veezo & Kidd Mojo, duo proveniente dalla scuderia Hyperjazz che porta sul palco di Gaeta un live che è un viaggio sperimentale tra jazz e psichedelia, accompagnati dal batterista americano Mylious Johnson; e altri nomi ancora da annunciare.

BB SERAPO, B&B GAETA, SERAPO


Da giovedì 14 a domenica 17 luglio l’intensa jazz-week vedrà tra i protagonisti, assieme agli artisti musicali, anche le bellezze di Gaeta, del Golfo e di tutta la Riviera di Ulisse - un territorio unico, perfettamente rappresentato dalle location scelte per la manifestazione. Ci saranno palchi diffusi che ospiteranno performance in luoghi di grande interesse storico e architettonico: il Castello Aragonese, situato nel centro storico, il molo di Via Bausan, nella parte medievale del centro, la terrazza del Bastione La Favorita, testimonianza dei Bastioni di Carlo V, imponente cinta di difesa della città, così come i Giardini di Serapo all’estremo opposto del promontorio, sotto la parete di falesia del Santuario della Montagna Spaccata.
Accanto ai concerti - con un programma ricco di appuntamenti ad ingresso gratuito – il festival prevede anche una food & beverage area in cui si potranno scoprire e gustare le tipicità gastronomiche del territorio.


Gaeta Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Culturale ARMONIA International Foundation of Arts, con la direzione artistica di Fabio Sasso ed è interamente dedicato al suo ideatore Roberto Sasso. La manifestazione è come sempre resa possibile dal sostegno del Comune di Gaeta, dei main sponsor e di tutte le attività sul territorio




INFO & CONTATTI
Gaeta Jazz Festival 2022 – XIV edizione
14 – 17 luglio, Gaeta (LT)
www.gaetajazzfestival.it
www.facebook.com/gaetajazzfestival
www.instagram.com/gaetajazzfestival

gaeta-jazz-festival.png

CONTATTI:
Tel: 379 2696774

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Arena Virgilio GAETA: gli appuntamenti di Agosto 2022


13 AGOSTO MAMMA MIA! Il Musical
14 AGOSTO Geolier IN CONCERTO
16 AGOSTO Bohemian Symphony - Orchestral Queen Tribute
17 AGOSTO UN GIORNO ALL' IMPROVVISO con Biagio Izzo
19 AGOSTO Peppino di Capri
20 AGOSTO DinsiemE

INFO LINE : 3286134275
0771460013

GAETA, BB GAETA. BB SERAPO 

294577604_474252994703979_160407064954586404_n_1.jpg

Classifica delle spiagge più apprezzate d’Italia per l’estate 2022: Gaeta entra nella Top 10

spiaggia_arenauta_gaeta-3_1.jpgReputation Rating ha stilato la lista delle spiagge d’Italia che hanno ottenuto punteggi migliori sotto il profilo reputazionale per l’estate 2022. La Spiaggia dei 300 Gradini si piazza all’ottavo posto

C’è anche la Spiaggia dei 300 Gradini - o spiaggia dell’Arenauta - a Gaeta tra le più apprezzate d’Italia. E’ quanto emerge dalla classifica stilata dal Reputation Rating che mette in evidenza le strutture balneari con la migliore reputazione nella percezione dei cittadini italiani.

Il periodo preso in esame è quello di aprile-maggio 2022; l’analisi realizzata dal Reputation Rating, l’unico motore di ricerca e comparazione di brand è basato su un algoritmo che offre una valutazione completa e imparziale della “reputazione” di brand, soggetti e organizzazioni; l’algoritmo “Reputation Rating”, il cui brevetto è registrato al Ministero dell’Economia, pesa e misura le dimensioni della reputazione, certificando una serie di parametri oggettivi e soggettivi, attraverso la tecnologia blockchain.

Nell’ambito dell’orientamento del turismo verso le mete migliori, è stata così stilata la lista delle spiagge d’Italia che hanno ottenuto punteggi migliori sotto il profilo reputazionale per l’estate 2022. Il sud emerge come primo della classe, strappando il primato alla Liguria; difendono, invece le loro posizioni Abruzzo ed Emilia-Romagna. I litorali del Mezzogiorno riconquistano la vetta delle spiagge percepite come migliori mete turistiche per l’estate, quindi, e Reputation Rating ha individuato le dieci destinazioni balneari che godono della maggiore attrattiva.

BB SERAPO

La classifica

Di seguito la classifica delle prime 10 spiagge in Italia per Reputazione:
1. Baia del Buon Dormire – Palinuro (Campania)
2. Cala del Bue Marino – San Vito Lo Capo (Sicilia)
3.  Spiaggia delle Due Sorelle – Sirolo (Marche)
4. Canneto Beach – Leporano (Puglia)
5. Punta Penna – Vasto (Abruzzo)
6. Lido di Comacchio – Ferrara (Emilia-Romagna)
7. Marasusa – Tropea (Calabria)
8. Spiaggia dei 300 Gradini – Gaeta (Lazio)
9. Punta della Suina – Gallipoli (Puglia)
10. Spiaggia di Cala Spalmatore – La Maddalena (Sardegna)

La Spiaggia dei 300 Gradini, viene spiegato, “prende il suo nome dalla lunga scalinata che è necessario percorrere per poter godere delle bellezze della zona di Gaeta. Se da un lato spaventa quest’impresa fisica, dall’altro è un ottimo deterrente per il turismo di massa”. 

BB GAETA HOTEL GAETA

FONTE LATINA TODAY